“Gloria” di Umberto Tozzi diventa “Doria” di Mauro Saglietti

Come iniziare il nuovo e tremendamente prevedibile campionato dell’Effecile? Col botto! Il nostro caro amico Mauro Saglietti, scrittore, ci ha nuovamente messo a disposizione il suo geniale estro.
Da leggere cantando!

Mauro Saglietti – DORIA

Doria…
pensa che orticaria!
Piaci a questo nano
e pure al porco anziano,
piaci ad una bocca
che cibo lei ne tocca!
Sempre la stessa storia
e noi compriamo il Doria

Doria sui tuoi banchi, la mattina il pesce al sole.
Ma che iodio! Sai che odore? Dal nome Doria

Doria
scelta secondaria,
qui mi viene male,
peschi solo sòle!
Sniffa la tua neve,
ti soffochi il Bio Presto!
Che petto il Doria!

Doria
(Doria)
chiese di Petagna
(Doria)
di Aquilani Alberto
(Doria)
chiese Cacciatore!
(Doria)
Scappa anche l’allenatore!
Dài lavoro al tuo protetto
Cigarini è andata male…
Gli compri il Doria!

Ah ah ah ah ah
Doria
Per chi applaude tonto
E chi invece di dormire
Con la memoria torna
a Lippi coi cadaveri,
che oltre la linea libera.
E a chi la storia annebbia,
chi ha respirato rabbia

Per me che questo è il Doria
E te Giuda e brutto nano
con le ascelle di carbone
Tu compri il Doria!!!

Dora
sì quella Riparia,
buttati maiale,
casca dalla Mole!
Tieni, questa è neve!
e invece era Bio Presto ah ah ah
Tu e la tua boria!

Doria
(Doria)
Comi ha la lasagna
(Doria)
Robaldo nel deserto
(Doria)
Manco più il colore!
(Doria)
Scappa! Senza far rumore
prendi e vattene in traghetto,
o a piedini fino al mare
Assieme al Doria!

Leggi QUI gli articoli di Francesca Perreca
Leggi QUI gli articoli di Marco Fratta
Leggi QUI l’angolo di Franco Zolaudia
Leggi QUI gli articoli dei nostri lettori
Leggi QUI la sezione interviste
Torna alla home
>>Siamo anche su Facebook<<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *