Eppur si muove: le dichiarazioni fuori dal coro di Berenguer (M. Fratta, La Buca di Maspero)

di Marco Fratta
Non è tutto oro quel che luccica -specialmente da queste parti, in cui ci illudiamo difficilmente- ma gli avvenimenti degni di nota vanno trattati ed enfatizzati: è giusto così.
Cogliamo, infatti, l’occasione per salutare coloro che ci dicono “scrivete solo quando il Toro perde, pensate solo a criticare, Venaria vi aspetta“, etc. Un giorno, forse, capirete che la fede Granata è la nostra vita e che la contestazione alla quale stiamo partecipando è finalizzata a migliorare questa situazione, non a peggiorarla.

Fatta la dovuta premessa, veniamo ad Alejandro Berenguer: frizzante centrocampista / ala spagnolo, 24 anni, piccoletto, autore dell’unico gol del Toro nel match contro il Bologna. Indossa la casacca granata dall’estate del 2017, per via di un affare da circa 6 milioni di euro. Spesso e volentieri risulta sottotono e insufficiente, ma quando è in giornata riesce a giocare delle ottime partite e, qualche volta, a firmare il tabellino.

Nelle dichiarazioni post partita, in cui Belotti ha puntato il dito contro l’ambiente “ostile” (leggi) incalzando Sirigu che lo aveva fatto poche sere prima (leggi), lo spagnolo ha preferito asserire qualcosa di diverso.
Fonte: toro.it. “Alla fine la gente se vuole fischiare fischia, tu non puoi fare niente. Devi solo fare il meglio“.

Finalmente qualcuno che anziché trattarci come degli ignobili ingrati che meritano Lerda, Ciuccariello, il vecchio bavoso e i meteoriti, si pone probabilmente l’interrogativo-chiave di tutta questa faccenda, e cioè: che cosa ha trascinato i tifosi in questo baratro di esasperazione?

Non è molto. Anzi, è poco. Ma coi tempi che corrono ogni timida opportunità di ottimismo va accolta e custodita.

Forza Vecchio Cuore Granata.

TORNA ALLA >HOME PAGE<
LEGGI >TUTTI I MIEI ARTICOLI<
LEGGI GLI >ARTICOLI DI FRANCESCA<

1 thought on “Eppur si muove: le dichiarazioni fuori dal coro di Berenguer (M. Fratta, La Buca di Maspero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *