Soap opera “Torinoful”: sono già tornati a godere come ricci (Perreca)

di Francesca Perreca
La soap opera Torinoful ormai sta diventando sempre più prevedibile e sono bastate due vittorie per rendere tutti contenti.
E pensare che solo due sabati prima, in curva Primavera, famiglie e tifosi scappavano dallo stadio per non prendere mazzate, mentre domenica il settore è stato riempito con i ragazzini delle giovanili custoditi da ligi stewards.

Geniale, decisamente crudele e con venature di presa in giro. Ma non preoccupiamoci: tutto è tornato nella norma. Tifosi bramosi e felici per queste vittorie che rimettono lo scettro di ottimo acquisto al giocatore che indossa la maglia che fu di Pupi, definendo Zaza un “potenziale esplosivo”. E attenzione! “Abbiamo recuperato un sacco di punti su quelli là e ciò non accadeva dall’era A.C! Ora siamo nella parte sinistra della classifica con pochi punti per raggiungere l’Europa League“.

Tutto strepitoso e godurioso. E questi traguardi sono così importanti da essere inseriti nelle statistiche di… boh?  Una indagine più opportuna da effettuare sarebbe quella di constatare la percentuale di paura che ha il tifoso del Torino F.C. 1906. Non ci vogliono certo dei laureati per arrivare alla conclusione che il tifoso granata ha una fottuta paura del passato.

Indubbiamente un orribile passato che, come un avvoltoio, è sempre lì presente a ricordare i vecchi manigoldi, facendo passare l’attuale presidente per un eroe e arrivando alla conclusione che, guardando indietro, il presente può essere considerato soddisfacente. L’importante è esistere, il come è irrilevante. Così in queste settimane, ascoltando e leggendo ogni sorta di affermazione, sono passata ad un livello successivo rispetto alla classica etichetta che molti mi hanno affibbiato; perché da maicuntenta ad avei le bale ca giro a le n’attim

Francesca Perreca
Leggi QUI i miei articoli
Leggi QUI gli articoli di Marco Fratta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *