26 gennaio 2019: il 100° compleanno di Valentino Mazzola

Condottiero della più forte squadra italiana di tutti i tempi, numero 10 amato e imitato in ogni angolo del pianeta, simbolo indiscusso di sacrificio, dedizione e tremendismo granata: è inevitabilmente lui, Valentino Mazzola, capitano del Grande Torino targato Ferruccio Novo e Egri Erbstein.

Nato a Cassano d’Adda nel 1919, in una famiglia decisamente modesta, morì il 4 maggio 1949 nella sciagura di Superga, insieme a tutta la squadra.
Ma in realtà morì solo fisicamente.
Smise di respirare o, come disse Montanelli, rimase semplicemente in trasferta. Il personaggio intriso di valori e di virtù, invece, ha continuato a vivere e proseguirà in eterno.

L’immagine indelebile, scolpita nella mente e nel cuore dei tifosi, è quella di capitan Valentino che si rimbocca le maniche, strizzando l’occhio al trombettiere Bolmida, per dare inizio al quarto d’ora granata.

Auguri capitano, con tutto il cuore.
Noi non molliamo mai, come ci hai insegnato tu, ma a volte è dura riguardare il tuo sguardo e capire che i tempi andati non torneranno mai.

Forza Vecchio Cuore Granata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *